Gianluca Grilli e Sara Valentini sono una giovane coppia che ha deciso di lasciare l'Italia in cerca di un futuro all'estero. Gianluca è originario di Macerata, ma si è trasferito e Trento nel 2009 per frequentare il corso di laurea specialistica in economia ambientale. Una volta arrivato a Trento ha conosciuto Sara, ragazza trentina studentessa di sociologia. Dopo anni di studio e lavoro precario, hanno deciso di cercare la loro strada a Dublino.

 

 

Come mai avete scelto di trasferirvi proprio a Dublino?

Gianluca: Quando stavo per finire il dottorato a Trento abbiamo cominciato a pensare di fare un’ esperienza lavorativa all’estero, che magari poteva essere più stimolante del lavoro che si prospettava in Italia. Non avevamo un’ idea precisa di dove andare ma entrambi avremmo preferito restare in Europa, magari in un paese anglofono per comodità. Abbiamo poi scelto Dublino semplicemente perché io ho trovato un’offerta di lavoro che rispondeva alle nostre necessità.

Siete partiti insieme o uno è partito prima e l'altro l'ha seguito?

Gianluca: Abbiamo deciso di partire insieme, una volta superata la selezione per il lavoro, io sono partito da solo.
Sara: Io l'ho raggiunto tre mesi dopo. Il mio contratto di lavoro a Trento era in scadenza e ho deciso di aspettare il termine. Una volta raggiunto Gianluca a Dublino ho iniziato a cercare lavoro e dopo alcune settimane l'ho trovato.

Come sono le vostre giornate?

Gianluca: Ci piace uscire, mangiare sushi il martedì, andare a vedere concerti (quando il costo non è proibitivo) e musica dal vivo nei pub, e visto che siamo nuovi nei giorni liberi cogliamo l’ occasione per fare un po’ di turismo. Oltre a questo ovviamente c'è il lavoro. Io lavoro in un centro di ricerca che si occupa di politiche di sviluppo per l’ Irlanda.
Sara: Io invece lavoro in una caffetteria non lontano dal posto di lavoro di Gianluca.

Avete fatto esperienze di lavoro e/o studio all'estero prima di questa?

Gianluca: Io avevo fatto due esperienze all’estero brevissime, una di un mese in Polonia e una di tre mesi in Scozia, entrambe di studio.
Sara: Io invece ho vissuto all’estero molto di più: 9 mesi a Madrid, 4 mesi a Granada e 6 a Cipro, per studio e volontariato.

Perché avete deciso di lasciare l'Italia e di puntare sull’estero?

Gianluca: In generale avevamo voglia entrambi di cambiare aria per un po’, io pensavo di avere prospettive di crescita migliori che in Italia.
Sara: Io volevo fare nuove all'estero, sapendo che il mio tipo di lavoro si poteva trovare più o meno ovunque.

Cosa funziona meglio a Dublino rispetto a qui?

Gianluca: Trovare lavoro è molto più facile e le prospettive di crescita sono molto più alte. Molto spesso l’ ambiente di lavoro è tranquillo e si può lavorare in autonomia. Inoltre la burocrazia è quasi inesistente.
Poi ovviamente ci sono delle cose che non sono migliori rispetto all’Italia. Ad esempio il sistema di trasporti pubblici urbani lascia molto a desiderare, gli affitti sono altissimi e trovare casa è difficile. La birra invece costa poco.

Cosa vi manca dell’Italia?

Gianluca: Ovviamente la famiglia e gli amici. Poi il caffè e lo speck...la pizza no perché la faccio buona anche io!